Serie A, 24esima giornata: Milan-Bologna 1-0

Tabellino, risultato, marcatori, video della vittoria del Milan sul Bologna nell'anticipo della 24esima giornata

Balotelli decide l'anticipo tra Milan e Bologna. Al "Giuseppe Meazza" un bolide dell'attaccante rossonero colora una grigia serata della squadra di Seedorf e castiga, forse oltre il dovuto, la buona compagine felsinea.

Infatti la prestazione del Milan non è incoraggiante e vive di casualità mentre gli uomini di Ballardini, accorti ed organizzati, rischiano poco e ad inizio ripresa sfiorano in tre circostanze il gol. La prestazione incolore dei milanesi raggiunge l'apice con la sostituzione di Honda, bersagliato dai fischi di San Siro come testimonianza di una serata difficile per la formazione lombarda.Match scialbo nelle battute iniziali, non brilla alcuna individualità ed il ritmo è poca cosa. La prima chance è per il Milan: gran tiro di Montolivo da fuori, Curci compie un ottimo intervento, ma la palla va verso Balotelli che da posizione favorevole spreca incredibilmente.

La risposta del Bologna è molto decisa: al 21' un colpo di testa di Khrin chiama all'intervento Abbiati il quale deve volare e mettere sulla traversa.

Poche emozioni a San Siro: ci deve pensare l'arbitro a ravvivare la situazione. Bergonzi infatti viene colpito da una pallonata sul labbro e rimedia due punti di sutura. Poco dopo Montolivo ci riprova da fuori, Curci fa buona guardia riparando in angol.


Si ritarda nell'intervallo al "Meazza": Bergonzi necessita di altre cure e si riprende Cristaldo sfiora il gol con un sinistro al volo dopo un cross dalla destra. Il Milan fa fatica, il Bologna è ordinato e riparte bene e va ancora vicino alla marcatura con Christodolopoulos: gran destro da fuori, Abbiati salva la porta. Poco dopo ancora un break felsineo, palla lunga su Bianchi che lascia scorre la palla in area e incrocia di sinistro: palla di poco fuori.
Il Milan si rievde solo al 35': flipper in area bolognese con Pazzini che mette in mezzo, la difesa rossoblu annaspa e nasce un batti e ribatti con Kakà che prova ad irrompere, poi la palla termina in angolo. Il brasiliano lascia il campo, era già claudicante.


I rossoneri sembrano dare segni di ripresa e dopo alcune buone iniziative giunge il vantaggio. Balotelli, spostato sulla destra e distante 30 metri dalla porta, indirizza la sfera all'incrocio lontano con un tiro dalla potenza inaudita. Esplode il "Meazza" già assopito ed infastidito da una prestazione poco rassicurante del Milan (tanti i fischi per Honda).
(fonte:sportlive)

Psicologia dello sport